People

Resega: un evento senza pattini raccontato da Sascia Manni

Siamo abituati a vedere la Resega con la sua bella pista di ghiaccio, dove pattinare, giocare a hockey e curling. Ma, come diciamo sempre, è una struttura polivalente, ed è bello vederla anche sotto altre vesti…
Il 23 ottobre 2013 per la prima volta si è svolta una partita di Champions league di pallavolo proprio dove, poche ore prima, si pattinava sul ghiaccio.
Sascia Manni, Responsabile della Resega, ci racconta questa magia.

Sascia, da quanti anni lavori presso il Dicastero Sport come Responsabile della pista ghiaccio Resega?
Lavoro al Dicastero Sport da 15 anni e proprio quest’anno riceverò un riconoscimento da parte della città, un congedo pagato di 10 giorni. Sono responsabile tecnico da fine 2001.

Di eventi ne avrai visti molti: quale è stato quello più spettacolare?
L’evento più spettacolare dal punto di vista dell’adrenalina è stato il Motocross Freestyle effettuato nel 2005.
Altri eventi spettacolari: dal concerto di Renato Zero, Ligabue, Baglioni, i Gotthard allo spettacolo di Fiorello.

Avresti mai pensato di poter assistere ad una partita di Champions league di pallavolo nel bel mezzo della stagione hockeistica?
Personalmente no ma sono favorevole ad affrontare nuove sfide così affascinanti, abbiamo la fortuna di avere un’infrastruttura che si presta per eventi del genere, perché non sfruttarla.

Quante ore ci sono volute per montare il terreno di gioco?
Per montare il pavimento di insolazione tra il ghiaccio e il campo da gioco ci sono volute 6 ore con 12 persone. Invece per il campo da gioco ci sono volute 5 ore con 10 persone.

La partita è finita verso le 21.00 di mercoledì sera: a che ora il ghiaccio era di nuovo praticabile?
Il lavoro continuo notturno ci ha permesso di consegnare il ghiaccio per le 10.00 di giovedì.

In quante persone hanno lavorato al montaggio e smontaggio?
Nel complesso hanno lavorato 25 persone.

Gli spettatatori si godono lo show, ma chi lavora “dietro le quinte” come vive questi eventi straordinari?
Principalmente con soddisfazione per il lavoro svolto e con le dita incrociate che tutto vada liscio come l’olio.

Quale evento ti piacerebbe poter creare alla Resega?
Un evento/competizione che mi piacerebbe creare alla Resega potrebbe essere, a fine stagione prima di togliere il ghiaccio, una gara di kart con gomme chiodate e…ovviamente partecipare!

Galleria+